STORIA

 

fratelli1

1992
All’interno della Clinica Oncoematologica Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova, nasce la banca del Sangue di Cordone di Padova.
Questa attività prevedeva la possibilità di poter raccogliere il sangue placentare alla nascita dei fratelli dei pazienti in cura presso la clinica stessa.

1995
la Banca del Sangue di Cordone aderisce al network GRACE (Gruppo per la Raccolta ed Amplificazione di Cellule Staminali Emopoietiche) partecipando alla elaborazione di protocolli tecnici per la standardizzazione delle metodiche inerenti l’attività di bancaggio.

1997
Viene implementata la raccolta di sangue placentare proveniente da donazioni volontarie. La Banca inizia una vera e propria attività di raccolta e stoccaggio di unità di sangue di cordone, arrivando a bancare centinaia di unità ogni anno e a renderle disponibili attraverso registri internazionali.

1999
Con delibera n. 277 del 9 marzo 1999 l’Azienda Ospedaliera di Padova prende atto dell’attività svolta dalla Banca del Sangue di Cordone e ne formalizza l’istituzione presso la Clinica di Oncoematologia Pediatrica.

2001
Con la Delibera n. 3317 del 7 dicembre 2001 la Banca di Sangue di Cordone di Padova viene riconosciuta dalla Regione Veneto

2007
Dal Febbraio 2007 la Banca entra a far parte della Rete Nazionale delle Banche (ITCBN-Italian Cord Blood Network), che è subentrata al network GRACE. Il registro delle unità di sangue cordonale delle Banche afferenti all’ITCBN è gestito dall’IBMDR (Italian Bone Marrow Donor Registry and Italian Cord Blood Banks).

L’attività di stoccaggio della Banca aumenta di anno in anno passando dalle 130 donazioni raccolte nel 1998 alle oltre 1500 raccolte nel corso dell’ultimo anno.